Siti
Annunci di Lavoro

Baby Sitter e l'Alimentazione del Bambino

I Bambini e l'Alimentazione

Quando il bambino cresce, le preoccupazioni e i problemi non sono più gli stessi di quando era un lattante. Il regime alimentare è stabilito in base alle sostanze indispensabili all'impiego di energie e allo sviluppo costituzionale.

Tra gli elementi basi citiamo i sali minerali che si trovano nelle uova, nel latte, nei legumi, nel pane integrale nella carne e nella frutta, i glucidi, elemento essenziale degli zuccheri dei quali però non bisogna fare un consumo eccessivo, i lipidi (è importante abituare il bambino alla digestione dei grassi senza mai eccedere).

Ogni vitamina poi ha una sua azione specifica e anche la più piccola quantità è capace di garantire all'organismo il giusto equilibrio per le funzioni di ricambio. La vitamina A favorisce la protezione contro le infezioni, la vitamina B consente l'utilizzazione di grassi e di idrati di carbonio, la vitamina C contribuisce all'assimilazione del ferro, la vitamina D del calcio e del fosforo.

La baby-sitter può ritrovarsi a dover partecipare ai momenti legati all'alimentazione del bambino durante i quali dovrà mostrarsi particolarmente attenta.

Innanzitutto il bambino deve imparare a mangiare a tavola, da solo se l'età lo consente, senza essere distratto da ciò che lo circonda: la televisione, per esempio, distoglie facilmente l'attenzione dal cibo al punto che il bambino rischia di non rendersi conto di quanto cibo sta assumendo.

Il piccolo deve sforzarsi per quanto possibile di includere nella propria alimentazione un'ampia varietà di cibi senza fare i capricci qualora l'alimento messo in tavola non lo aggrada.

Navigare Facile